Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Bagnasco’

Bagnasco

Bagnasco

Cranio tirato a lucido, un po’ meno la retorica, che segue il solito copione per dire, in sostanza: in politica entriamo eccome, a gamba tesa. Ce ne eravamo accorti. Perciò, si lucidi anche la faccia di bronzo, ci risparmi il quaquaraqua e veniamo al dunque: parliamo dell’incontro con Bossi sul Federalismo fiscale, ma parliamo alche del Concordato, dell’8×1000 e di esenzioni fiscali, visto che siamo in tema.

Il resto è un film già visto. Inutile continuare a blaterare di “valori spirituali e morali”, “falsi miti”, “esaltazione dell’avere”, “propaganda dell’apparenza” e altri tratti della cultura globale già profondamente assimilati da quella italiana e che stanno facendo le fortune della politica vaticana e del rinascente fascismo italiano.

L’overdose d’ipocrisia non serve: la nutrita platea di ‘Co-protaginisti della delinquanza parapolitica in atto’ è cotta a puntino. I “valori spirituali e morali” li hanno imparati una volta per tutte da Maroni e dal suo pacchetto sicurezza, ispirato al principio di accoglienza e del rispetto della diversità… sì sì quello lì, che Famiglia Cristiana giudicava un tantino sopra le righe, ma che in fin dei conti contribuisce in modo decisivo a creare quel clima politico che tanto piace al Capo dello stato Vaticano.

A metterli in guardia contro “Falsi miti” ed eroi fasulli ci ha pensato il Premier, raccontando loro la favola dell’innocenza di Dell’Utri e la parabola dello stalliere Mangano.

Contro “l’esaltazione dell’avere” parla da sé la conversione francescana della Santanché, stufa dello spreco: “Basta con le veline. Addio a Porto Rotondo, a Porto Cervo, alla Sardegna dei miliardari e del cafonal”.

Miss Suora

Miss Suoricilla

Quanto alla “Propaganda dell’apparenza“, s’informi, essa è stata definitivamente debellata: la velina, il calciatore e la Rock Star sono ormai decaduti nell’immaginario collettivo di adolescenti e giovani. Vi si sono sostituite altre figure: il prete da televarietà, di cui non si contano gli esempi, il Frate Metallaro e addirittura la Miss Suora, iniziativa coraggiosa quest’ultima, di padre Antonio Rungi, il quale non esclude in futuro “di far partecipare, rivedendo le norme attuali del Concorso Miss Italia, a latere, delle Suore, molte delle quali sono davvero belle […]”. Le vie del proselitismo sono infinite, e alcune decisamente entusiasmanti.

Perciò, non stia a tediare i ciellini con altre lezioni di ipocrisia: gli allievi superano di gran lunga il maestro. Si senta libero di parlare loro con schiettezza: quando i politici predicano con l’esempio, i preti sono legittimati a fare spettacolo, politica e quant’altro.

...

...

E mi raccomando, si prepari bene all’incontro con Bossi: si rilegga la bella lettera di padre Paolo Farinella, inviatale nel maggio 2007 e poi resa pubblica. Ah ecco dimenticavo, una cortesia: quando vede Bossi gli segnali il concorso di padre Rungi: delle suore padane ne abbiamo sentito di cotte e di crude!

Annunci

Read Full Post »